Forchetta e alimentazione

Un editoriale un po’ particolare, soprattutto in vista delle festività natalizie, dove ognuno di noi – crisi e non crisi – molto probabilmente guadagnerà qualche chiletto. C’è però anche chi, nonostante le ferie, cerca di stare attento a cosa succedere in tavola: l’amore per il proprio sport porta a rinunce e regolarità. Ma come può coesistere la forchetta con la prestazione di buon livello? Ce lo racconta il nostro amico Max, esperto di sport e tecnologia abbinata allo sport, esperto di alimentazione e titolare del negozio sport-hitech TecnoTime.

 

Ciao Max e benvenuto in Ricette 2.0. Partiamo subito con le domande calde. Runner e tavola: che rapporto c’è?

Ciao Riccardo, grazie mille per l’opportunità che mi offri per parlare di sport e tavola. Il rapporto che c’è tra queste 2 componenti è molto stretto, ricordiamoci che il cibo è carburante per il nostro fisico quindi la tavola per il runner è fonte di energia, ma anche un momento di soddisfazione al termine dello sforzo fisico per integrare quanto consumato senza fare grandi calcoli calorici.

Vita da sportivo. E gli eccessi della forchetta?

Come gia anticipato prima, noi sportivi possiamo concederci qualche caloria in più rispetto alla persona che non pratica sport, purchè ovviamente non si introducano più calorie rispetto a quelle bruciate in allenamento.

Tecnologia e cucina, cosa ne pensi?

Penso che in cucina la tecnologia possa essere lasciata fuori, oddio magari nella scelta dei materiali con cui si cucina ha la sua importanza, ma quello che conta di più ritengo sia la fantasia e il buon gusto nel creare i piatti migliori.

Tu ti occupi di running e di tecnologia legata al tempo: sei un cuoco runner gps dotato?

Devo dire che in cucina me la cavo molto bene, la passione non mi manca, e ho imparato che se hai passione nella vita puoi cimentarti in qualsiasi ambito. In cucina però, il GPS rimane fuori!!

 

Mantova è una delle culle italiane della cucina: raccontaci qualcosa

E’ proprio così Riccardo, a Mantova la buona cucina è di casa proponendo piatti unici che solamente in questa zona potete trovare.
Un piatto su tutti? Facciamo due piatti su tutti, eccoli: risotto alla pilota con la salamella e tortelli di zucca.

Un uccellino ci ha detto che hai legami stretti (sorella) con la cucina: ci dai qualche segreto?

Confermo Riccardo, mia sorella assieme a suo marito, sono titolari della Trattoria Alla Nuova Marasca ma in fatto di segreti lo sai che i cuochi hanno le bocche cucite. E’chiedere ad un podista di svelare i suoi segreti su come fa andar così forte… ti risponderà “E’ un segreto!!”.


Massimiliano è a disposizione per chiarirvi qualsiasi dubbio su allenamento, tecnologia e sport-cucina. I commenti sono a vostra disposizione. Ringrazio nuovamente Max per la disponibilità e per la scelta di usare Dai blog alla tua tavola come regalo aziendale per il Natale 2011!