Spaghetti per tutti

La mania per gli spaghettiAi primi di gennaio parlammo della passione spaghetti e che tanto cercavate nel nostro motore di ricerca. Oggi invece abbiamo provato a sondare tramite i principali social network come voi desiderate gli spaghetti.

Bisogna dire che le risposte sono state piuttosto omogenee, proponendo piatti tra i più classici. Partiamo dal semplice e gustosissimo aglio olio e peperoncino per arrivare alle deliziose accoppiate con i crostacei: spaghetti alle vongole e spaghetti allo scoglio.

I più attenti alla dieta ed al benessere, puntano invece al classico piatto basilico e pomodoro, che in un batter d’occhio si può arricchire con il peperoncino, il tonno, le olive, i capperi e le aggiughe.

Immancabile poi la citazione di sua maestà carbonara e dell’insuperabile cacio e pepe, anche se la tradizione li vuole con i tonnarelli – pasta all’uovo – e non con gli spaghetti, pasta di grano duro.

Alle risposte è mancato un piatto classico della tradizione poareta veneta: i bigoi in salsa, ovvero grossi spaghetti all’uovo con ragù di sardine. Qualcuno li arricchisce addirittura con i pinoli, conferendo al piatto un chè di nobile.

Ma l’origine degli spaghetti? Ahi ahi ahi è guerra dura. Come segnalato nel sito Albanesi, pare che la lotta sia tra Italia (indiscusso primatista per consumo produzione e esportazione), Cina ed Arabia. Ma un ritrovamento di epoca neolitica pare sancire definitivamente il primato alla Cina.