Gazpacio che Gazpacho!

Gazpachio e insalata by ChericemAmici di Ricette 2.0 bisogna che tiriamo un po’ le orecchie qua. Passi che cerchiate il roast beef come rosbif, però adesso mi confondete il gazpacho con il gazpacho: non si fa, altrimenti i nostri cugini espagnoli si arrabbiano con me 😉

Evidentemente i primi tepori regalati dal weekend appena trascorso hanno già invogliato i lettori a pietanze mediterranee ed estive. Il gazpacho è, appunto, un piatto che arriva dalla tradizione andalusa e – più precisamente – dalle sue regioni più calde. A quanto pare però anche la nostra Sicilia adora questo piatto, tanto che nel glossario siculo di meli.tv appare addirittura definito come quintessenziale.

Ma di cosa si tratta? Il Gazpacho è una zuppa di verdure fredda, servita solitamente con pane raffermo e uova sode. I suoi ingredienti base sono: cetrioli, pomodori, cipolla, peperoni e soprattutto paprica e varie erbe aromatiche. Si dice ci siano più di 60 varianti e che addirittura più di qualcuno abbia l’abitudine di servirlo on the rocks come rinfrescante aperitivo.

Su Ricette 2.0 il gazpacho è una ricette ultra gettonata: ce ne sono centinaia di proposte. Eppure sono convinto che tra i lettori non sia una portata così conosciuta. Scopriamo assieme al blog CioccoGala una variante gustosa, sognando una bella e calda estate e un’accogliente spiaggia per spensierate giornate. Il necessaire è: peperoni verdi, pomodori maturi, pane secco, cetrioli, cipolla rossa, aceto bianco, olio d’oliva, sale, pepe e basilico. Per la procedura… beh non posso mica dirvi tutto: andate nel blog di Federica e scopritelo leggendo la ricetta completa.

Certo che questi spagnoli sono proprio strani: l’effetto della cipolla durante l’aperitivo in spiaggia non è che potrebbe essere controindicato? Ma la soluzione è un’altra e va benissimo anche per incontri galanti: l’imporante è che entrambi ci si incipolli 🙂 Vi lascio con una chicca, tratta da “La Leggenda di Al, John e Jack” di Aldo Giovanni e Giacomo (minuto 2).

foto Chericem