cozze
Food

Cozze gratinate: la ricetta completa di un antipasto di mare che conquista tutti

Gli antipasti sono un dettaglio fondamentale di qualsiasi cena o pranzo. Nel momento in cui si punta a curarli al meglio, una buona idea prevede il fatto di focalizzarsi sulle ispirazioni che arrivano dalla cucina di mare.

Direttamente dal celebre sito https://newscucina.it, presentiamo un grande classico che ha sempre il suo perché: le cozze gratinate. Questa ricetta è preparata in tutta Italia. Se si vuole assaggiare il piatto nel suo luogo simbolo, bisogna però recarsi a Taranto. In questa città di mare tra le più belle della Puglia, le cozze sono allevate nella laguna nota come Mar Piccolo, ambiente perfetto per la loro crescita in virtù della presenza di particolari correnti di acqua dolce.

Ingredienti

Le dosi che stiamo per presentare valgono per 4 persone.

  • 500 grammi di cozze (con tutta la loro acqua)
  • 100 grammi circa di pangrattato
  • Grana Padano DOP (si consiglia di prendere la forma e di grattugiarlo personalmente a casa)
  • Uno spicchio d’aglio
  • Scorza di limone q.b.
  • 10 grammi di prezzemolo ben tritato
  • Olio Extra Vergine d’Oliva (attorno ai 30 grammi)
  • Pepe nero q.b.

Svolgimento

La preparazione delle cozze gratinate inizia con un’operazione importantissima: la pulizia dell’ingrediente principale del piatto. Ciò significa, in concreto, scartare le cozze aperte e tenere per il resto della preparazione quelle che si presentano ancora chiuse.

A questo punto, si prendono le cozze utilizzabili e le si lava sotto l’acqua corrente. In tale fase, bisogna fare molta attenzione a eliminare bene il bisso. Questa fibra tessile di origine animale, che molti paragonano alla seta, fuoriesce dalle valve e deve essere eliminata tirando verso l’esterno.

Cosa bisogna fare adesso? Prendere ogni singola cozza pulita e, con l’aiuto di un coltellino, aprirla delicatamente. L’obiettivo è quello di evitare che il frutto rimanga perfettamente attaccato al guscio. Questa operazione deve essere ripetuta per tutte le cozze necessarie per la preparazione della ricetta.

Attenzione: come sopra ricordato, non bisogna trascurare l’acqua. Quest’ultima deve essere adeguatamente filtrata e, come vedremo poi, utilizzata per bagnare la panatura. Detto questo, ricordiamo il fatto che, per proseguire nella preparazione, è necessario munirsi di una teglia da rivestire con carta da forno. Su di essa, bisogna disporre le cozze pulite man mano che le si taglia.

Giunti a questo punto, arriva il momento di occuparsi della gustosissima panatura. Cosa bisogna fare per prepararla? Prendere una ciotola dove versare assieme il pangrattato, il Grana Padano, grattugiato, il prezzemolo fresco e la scorza di limone.

Successivamente, bisogna aggiungere anche uno spicchio d’aglio ben schiacciato e una generosa spolverata di pepe nero. Una volta archiviati questi step, arriva il momento di includere l’olio – bisogna versarlo tutto – e la sopra citata acqua delle cozze. In quest’ultimo caso, bisogna considerare una quantità massima di 150 grammi.

Una volta uniti bene tutti gli ingredienti, arriva il momento di iniziare a mescolare, proseguendo fino a quando non si ottiene un composto sufficientemente omogeneo. Cosa bisogna fare adesso? Prendere un cucchiaio e, tramite esso, farcire una dopo l’altra le cozze precedentemente disposte sulla teglia.

Dopo aver completato l’operazione appena ricordata, si prende l’olio d’oliva, le si condisce con una quantità molto leggera di questo straordinario alimento, e le si cuoce in forno preriscaldato e statico per 12 minuti a 200°C. Una volta trascorso questo lasso di tempo – attenzione, le cozze devono essere posizionate nel ripiano più alto – le si fa andare alla massima potenza e in modalità grill per circa 3 minuti. A questo punto, le cozze possono essere servite.

Biografia isan