Intervista a Fulvia di “Fulvia’s Kitchen”

Blog di cucina: come ti è nata questa idea?

Il mio blog è nato nel 2011.
All’inizio è stata più una sfida tecnologica, a dire il vero, con me stessa.
Spinta da mio marito e poco fiduciosa delle mie capacità, mi sono detta: proviamoci!
Poi ci ho preso un po’ gusto, a provare, fotografare e scrivere piatti nuovi, ma i risultati erano deludenti, pochissimo pubblico e nessuna interazione.
Poi il lavoro (quello vero) ha preso il sopravvento e il tempo per il mio blog è stato sempre meno tanto che, guardando la cronologia, fra il 2012 e la prima metà del 2013 ho postato solo una quarantina di ricette.
Pensavo di abbandonarlo poi, ho avuto nuovamente tempo da dedicagli, ho scoperto l’interattività con i social e le mille possibilità che il web riserva.
Così, adesso, le ricette postate al mese sono circa una ventina (!) e la voglia di fare bene sempre maggiore.

Quali i requisiti per essere un buon sito di ricette?

Per me il sito ideale deve fornire immediatezza e comprensibilità. Belle foto e ricette “fattibili”, altrimenti, io per prima, mi stufo e pianto lì la lettura.
Le foto sono importantissime: i miei follower e gli amici dei social dicono che le mie “se la cavano bene”.
Ogni piatto richiede un piccolo set, qualche accorgimento di luce e un po’ di fantasia.
Certo, poi ti capita di tagliare un dolce a casa di amici e vanno a farsi benedire luci, set e oggetti ad hoc… ma anche in questo si vede, a mio parere, la dedizione con cui ci si applica al proprio hobby.
I blog che proprio non guardo sono quelli “pretenziosi” e che danno per scontato: non siamo tutti chef provetti e, spesso, mi accorgo che rivolgersi ad un pubblico ampio implica ricette facili, termini semplici e spiegazioni chiare di ciò che si vuole proporre.
La scorsa settimana parlavo con un conoscente che mi ha chiesto: ma fai ricette che si possono rifare o, come certi che si riempiono la bocca di termini complicati e ridondanti, fai piatti irripetibili?

Prova del cuoco: ci inviti tutti a cena

Se veniste a cena da me???
Uhmmmm vediamo: potrei proporvi come antipasto le mie Mug cake al tonno e olive nere; come primo dei favolosi Ravioli con gorgonzola e crescenza al pesto di erbe aromatiche; come secondo piatto vi delizierei con dei Medaglioni di spada al pesto di pistacchi su crema di cannellini.
Finirei con l’ultimo dolce che ho proposto sul mio blog, lo Zuccotto al cioccolato con mousse di pesche e mousse di cioccolato.
Cosa non vorrei mai cucinare? I cuccioli! Ormai è da tempo che nella mia cucina agnelli, capretti e vitelli non entrano più… Pian piano sto spostando i miei piatti verso delle scelte alimentari che evitino la crudeltà.

Facebook, Twitter, Google Plus: il tuo rapporto con i social network?

Ahhhh… Di alcuni, tipo Facebook e Twitter (sebbene quest’ultimo da poco tempo) sono ormai dipendente. La mia pagina di Facebook, Fulvia’s Kitchen, conta al momento 42.724 fan e viene aggiornata quotidianamente. Su Twitter in pochissimo tempo 224 followers hanno deciso di seguirmi e su Google+ conto al momento 887 follower|1.878.909 visualizzazioni del mio profilo. Pinterest e Instagram sono altri veicoli importantissimi che non disdegno e sono pronta a d esplorare nuovi “mondiweb”. Li trovo divertenti, poliedrici e creatori di opportunità quindi: abusiamone 😉

Ingrediente segreto: piccolo consiglio ai lettori (tema libero)

L’ingrediente segreto? Credo la semplicità. Mi piacciono le cose semplici, nella vita cerco di semplificare (già siamo circondati da cose ultra stra complicatissime) e di portare questa semplicità anche nel mio blog, nei miei piatti e nelle proposte che faccio ai miei lettori. Ci sarò riuscita? Vi aspetto sul mio blog e attendo il vostro prezioso parere :-*

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *