Cibi che aiutano a dimagrire

dimagrire

Mangiare è uno dei piaceri più belli che la vita ci ha permesso di sperimentare. A volte, come molti sanno, si può avere a che fare con degli aumenti di peso. Per risolvere la situazione non è il caso di lasciarsi andare a delle diete drastiche.

La natura ci mette infatti a disposizione tantissime alternative per nutrirci in ottica intelligente, concentrandoci sull’assunzione di cibi che favoriscono l’attività intestinale, l’efficienza del metabolismo e il drenaggio dei liquidi.

Se vuoi scoprire quali sono questi cibi per dimagrire, nelle prossime righe puoi trovarne alcune, con i dettagli sui loro benefici per la salute e per la forma fisica.

Papaya

Considerata un vero e proprio superfood, la papaya è un cibo favorevole alla forma fisica in virtù di diversi aspetti. In questo novero, è possibile includere la presenza di fibre, nutrienti che ricoprono un ruolo basilare nell’ottimizzazione dell’attività intestinale, con conseguenti vantaggi per il mantenimento del peso forma.

Asparagi

Quando si parla di cibi che aiutano a dimagrire, è impossibile non chiamare in causa gli asparagi. Considerati ottimi alleati della linea in virtù della loro capacità di stimolare la diuresi (e di conseguenza l’eliminazione delle tossine), sono noti anche per il fatto di essere cibi a calorie negative. Cosa significa? Semplicemente che le calorie ingerite a seguito dell’assunzione sono meno di quelle che il corpo consuma per la loro digestione.

Peperoncino

Il peperoncino è uno degli alimenti più famosi tra quelli che aiutano a mantenere la linea. Il motivo della sua efficacia al proposito è riconducibile alla presenza di capsaicina, una sostanza che permette di apprezzare un miglioramento dell’efficienza del metabolismo.

Per rendersi conto di come influisce sull’organismo basta chiamare in causa le situazioni in cui, dopo aver mangiato qualcosa di piccante, si comincia a sudare. Il motivo dietro a questa contingenza riguarda l’accelerazione del battito cardiaco, reazione che si inserisce nell’ambito di un vero e proprio boost generale al fisico, metabolismo compreso.

Sedano

Il sedano è un altro alimento che, come gli asparagi, è famoso per essere a calorie negative. Estremamente versatile in cucina – può essere consumato sia cotto, sia crudo ed è abbinabile a diversi altri alimenti – è contraddistinto dalla presenza di fibre e, per questo motivo, alleato della stabilizzazione dei livelli di colesterolo LDL.

In virtù del suo potere saziante e della sua scarsità di calorie, è considerato una delle principali alternative da considerare quando si parla di spuntini spezza-fame.

Mele

Una mela al giorno, toglie il medico di torno. Questo proverbio, che fa parte da decenni della nostra cultura popolare, ha molto di vero. Tra i motivi per cui è importante ricordarlo è possibile citare la ricchezza in fibre di questi straordinari frutti che, proprio grazie ai suddetti nutrienti, migliorano l’attività intestinale e, di conseguenza, permettono di apprezzare notevoli vantaggi riguardanti il mantenimento della forma fisica.

Ananas

Citare l’ananas significa chiamare in causa uno degli alimenti più efficaci per quanto riguarda lo smaltimento dei grassi in eccesso. Descrivere i suoi benefici vuol dire prendere in considerazione anche la forte efficacia depurativa. Anche in questo caso, si parla di un cibo perfetto per gli spuntini e per soddisfare la propria voglia di dolce.

Finocchi

Il finocchio è uno degli alimenti meno calorici tra quelli disponibili in natura. Ottimo complemento a gustose insalate miste, è ricco in acqua. Per questo motivo, può essere considerato un valido alleato della depurazione del corpo dai liquidi in eccesso.

Yogurt greco

Concludiamo citando un alimento gustoso e molto leggero. Lo yogurt greco, contraddistinto da un notevole contenuto di proteine nobili, è gradevole per il palato, saziante, poco calorico e ideale per chi ha bisogno di riprendere le energie dopo un workout.

Biografia isan