Sale di Maldon, i dettagli che fanno la differenza

Affum

Sappiate che pensare al sale come uno degli elementi meno “influenti” alla riuscita di un piatto è ormai obsoleto. Non tutti i sali sono uguali, esistono tantissime tipologie di sale, ognuno dei quali con caratteristiche diverse, ognuno di questi più o meno indicato per specifici piatti e pietanze.

Tra i sali gourmet, sono certamente da ricordare il sale nero delle Hawaii, il sale rosa dell’Himalaya per poi passare ai meno noti sale Rosso delle Hawaii, Sale Blu di Persia, i vari fleur de Sal. Ma il sale più utilizzato dai professionisti dell’alta cucina è quello prodotto a Maldon, ridente cittadina inglese. Qui una azienda a conduzione familiare produce due tipologie di un particolare sale, la versione classica e quella affumicata.

La particolarità principale del sale di Maldon risiede nella forma, la sua è una caratteristica forma piramidale anzichè in cristalli cubici come per qualsiasi altro sale al mondo. La sua forma e friabilità estrema fà si che questo sale dia l’impressione di avere un potere salino maggiore (sembra essere più salato) ma ciò è solo una impressione dettata dalla maggiore superficie delle piramidi di sale che quindi sollecitano maggiormente il palato del degustatore. Sottilissime piramidi croccanti di sale, delicato ed elegante, eccellente sugli arrosti di carne, focacce e dolci.

La sua versione affumicata con legno di quercia è delicatissima, ideale per accompagnare arrosti di pesce e zuppe donando sapidità ed eleganza.

Biografia giuseppe

Cibo e vino per passione, la passione ben presto si trasforma in un lavoro. Il lavoro più bello del mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *