Intervista a Pamela Trainito di “La fabbrica delle dolcezze”

Blog di cucina: come ti è nata questa idea?

L’anno scorso, assaggiando alcuni miei piatti, degli amici me l’hanno proposto, e io ho raccolto l’idea, ho cominciato a documentarmi e l’ho aperto. Ora dopo un anno di praticantato tra ricette e foto con un altro blog, ho aperto il mio blog di ricette definitivo, “La fabbrica delle dolcezze” dove in prevalenza faccio e fotografo dolci ma anche il salato non lo disdegno, in famiglia siamo tutti buone forchette.
Pensate che appena sposata sapevo fare a mala pena la pasta e nemmeno il sugo.

Quali i requisiti per essere un buon sito di ricette?

Deve prima di tutto avere uno stile semplice e intuitivo.
Una grafica fresca e professionale, anche se non si è professionisti, penso che un sito così possa invogliare molta gente a seguirti.
Fate belle foto, sono belle davvero da vedere in un blog, certo anche le ricette devono essere buone.
Per i contenuti invece credo che ognuno debba seguire ciò che gli piace fare perché in primis, un blog, si apre per la voglia e la passione, in questo caso di cucinare, e anche se fa sempre piacere avere contatti e commenti, è giusto che ci si dedichi ai contenuti che piacciono a noi, di riflesso, vedrete, piacerà anche agli altri.
Io adoro www.timoebasilico.com e dolcesalsarosa.com sono stati di ispirazione e lo sono tutt’ora e poi Monica di unbiscottoalgiorno.com l’ho presa d’esempio da subito e poi c’è Barbara Torresan di chez-babs.com il sito di Rossella vanigliacooking.blogspot.com e tanti altri che trovate sul mio blog, lora mi danno la carica e l’ispirazione sempre.

Prova del cuoco: ci inviti tutti a cena

Il pesce non mi viene bene, sono sincera, quindi non sarei molto tranquilla se me lo richiedessero. e poi come per ogni cosa mi piacciono le cene semplici ma d’effetto, dove la compagnia la fa da padrone e il cibo è buono ma fa da contorno ad un’atmosfera già di suo bella e serena.
Preparerei:
Antipasto: rotoli di zucchine grigliate con ripieni di formaggio e rotoli di bresaola con olio, limone e prezzemolo.
Primo:
Risotto alla monzese
Secondo:
Tagliata rucola grana e pomodorini
Contorno:
Ratatouille di verdure
Dolce:
La chesecake versione cotta in forno però

Facebook, Twitter, Google Plus: il tuo rapporto con i social network?

Mi piacciono, li ho quasi tutti e cerco di aggiornarli periodicamente, ma devo ammettere che a volte, non tengo il passo, e tralascio qualche social, la vita di tutti i giorni porta via molto tempo, è normale non avere il tempo sempre, per tutto, ma ammetto che aiutano ad avere più contatti e visualizzazioni, aiutano la visibilità e ci si può pubblicizzare gratuitamente, non è cosa da poco.

Ingrediente segreto: piccolo consiglio ai lettori (tema libero)

Ve ne lascio due di segreti, uno culinario l’altro no.
Credete sempre in voi stessi e nelle vostre capacità , volete imparare a cucinare? fatelo, volete fare belle foto, fatelo, volete aprire un blo? fatelo, mai farsi scoraggiare dal fatto che il web ne è pieno, l’importante è fare bene e fare ciò che ci fa stare bene e verrà visto anche dai lettori, che apprezzeranno sicuramente. Certo arrivare a scrivere un libro sarebbe bello, non è certo impossibile, ci vuole impegno e grande fiducia in ciò che facciamo.

Per fare buoni biscotti, qualsiasi sia il tipo di impasto, lasciatelo crudo, almeno un ora nel frigo, saranno più facili nello stampo e cuoceranno meglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *