Intervista a Elisa di “La Mattarella – a casa di Elisa”

Blog di cucina: come ti è nata questa idea?

All’inizio del 2012 ero senza lavoro ed un po’ scoraggiata riguardo al mio futuro. Cucinare è una delle cose che so fare meglio, per cui ho deciso di investire delle energie su questo ambito. Le mie amiche Rita e Chiara mi hanno consigliato di aprire un blog che mostrasse la mia cucina di tutti i giorni, ma anche quella per le occasioni speciali. Dal 2012 ho iniziato a partecipare ai contest e a crearne di miei, scoprendo un mondo di amiche virtuali che amano la cucina quanto me.

Quali i requisiti per essere un buon sito di ricette?

Il mio sito ideale permette una ricerca per ingredienti, ha ricette semplici e uno stile simpatico e informale. Mi infastidiscono i siti con animazioni e filmati (o musica) che partono automaticamente. Esco immediatamente da quelli scritti in cattivo italiano e da quelli in cui Si UsAnO Le MaIuScOlE A CaSo.

Prova del cuoco: ci inviti tutti a cena

La mia cena perfetta è un menù autunnale/invernale.
Antipasto: una semplice zucca al forno da mangiare col cucchiaino.
Primo: risotto salsiccia e vino rosso o lasagnette di crepes ai funghi.
Secondo: lonza di maiale alla senape o capriolo in umido
Dolce: semifreddo ricotta e cachi
Non mi piacciono le richieste di di torte e dolci al cioccolato, li trovo banali.

Facebook, Twitter, Google Plus: il tuo rapporto con i social network?

Cerco di tenere aggiornati tutti i profili, ma di solito differenzio un po’ i contenuti: ricette su Google+, notizie su Twitter, miscellanea su FB.

Ingrediente segreto: piccolo consiglio ai lettori (tema libero)

La cucina ci insegna ad imparare dai nostri errori e a non arrenderci, l’arte ci concede l’esperienza dell’infinito, il volontariato ci rende umani. Cucina, arte e volontariato mi rendono ogni giorno una persona migliore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *