Intervista a Annarita di “http://blog.giallozafferano.it/nolatte/”

Blog di cucina: come ti è nata questa idea?

Da un po’ di tempo che volevo costruire un blog…Un blog però per intolleranti ad alcuni alimenti, dato che purtroppo le intolleranze sono in aumento.
E dare spunti a persone magari intolleranti o che non hanno tempo per cucinare.

Quali i requisiti per essere un buon sito di ricette?

Non ho modelli di ricette…Perché le mie ricette sono inventate o ispirate da alcuni libri di ricette.

Prova del cuoco: ci inviti tutti a cena

Non ho piatti che i miei commensali non devono ordinarmi qualche giorno prima perché le mie ricette sono semplici le preparo con quello che ho già in casa.
La mia cena preferita: Crepes con farina di mais condita con parmigiano. Il parmigiano nel forno si fonde…E poi il parmigiano se uno è intollerante lo può mangiare, perché il lattosio è evaporato durante la stagionatura. Caso diverso se si tratta di allergia. A quel punto è da evitare.

Facebook, Twitter, Google Plus: il tuo rapporto con i social network?

Navigando poco tra i social non ho mai discusso su ricette di cucina. Comunque se c’è qualcuno che cerca qualche ricetta in particolare, cosa che mi è capitato, prima provo a preparare la pietanza richiesta, e poi dò la ricetta.

Ingrediente segreto: piccolo consiglio ai lettori (tema libero)

Le ricette devono essere uniche. Devono essere scritte con un linguaggio semplice. E magari devono servire risolvere un problema. Es ho testato alcune ricette al cacao che fanno perdere peso, quelle devono servire a quelle persone che devono perdere peso. O semplicemente per mangiare qualche cosa di diverso.
In 3 giorni da 70 kg sono arrivata a 69,3 e non mi faccio mancare nulla…

Un commento a Intervista a Annarita di “http://blog.giallozafferano.it/nolatte/”


  1. Notice: Only variables should be assigned by reference in /home/bloginta/www/ri20/wp-content/plugins/subscribe-to-comments/subscribe-to-comments.php on line 590
    Annarita Sardo scrive:

    Ed io ho preparato il finto tiramisù senza lattosio, per gli intolleranti al lattosio.
    #nolatte #lactosefree #orzo
    I miei topolini me lo hanno divorato quasi tutto…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *