Germana di “lacuocavolante”

Blog di cucina: come ti è nata questa idea?

Lavoravo in banca prima, ero un ispettore. Ma il lavoro che facevo non mi piaceva per niente, continuava a frullarmi per la testa questa strana mania degli odori della cucina. La cosa che più mi entusiasmava era tornare a casa e mettermi letteralmente a provare tutti quei sapori che mi erano venuti in mente durante la giornata. E così é successo. Semplicemente mi piace mangiare ma ancora di più mi piace mangiare quello che cucino. Quindi mi sono licenziata e mi sono messa a fare la cuoca volante.

Quali i requisiti per essere un buon sito di ricette?

Il mio sito ideale di ricette deve avere 3 requisisti fondamentali:
– le ricette devono essere giuste ( non devo stare a ritoccarle nelle dosi)
– devono essere semplici, ovvero alla portata di tutti (la cucina ed il buon cibo devono avvicinare le persone e non allontanarle appunto dalla cucina)
– non mi piace pensare “questo piatto non lo potrò mai fare perché é complicatissimo, io sono una cuoca e non una chef
Il mio modello di Foodblogger? mia nonna con tutti i profumi della sua vecchia cucina

Prova del cuoco: ci inviti tutti a cena

La mia cena preferita deve contenere alcuni ingredienti:
innanzitutto formaggio (perché é in assoluto l’alimento che più amo), poi vorrei delle uova, tante verdure e del filetto.
Come dolci? la cioccolata all’80%. Il tutto accompagnato da un pinot nero o da un sauvignon, e per finire un cognac.
Qualche giorno prima vorrei che i miei commensali non mangiassero: zuppe, vellutate e formaggi, così potrebbero gustare i miei

Facebook, Twitter, Google Plus: il tuo rapporto con i social network?

Il mio rapporto con i social network é di promozione pubblicitaria. Mi piace discutere con i miei lettori se hanno provato le mie ricette e se gli sono piaciute. Trovo che i social network siano uno strumento di grande utilità.

Ingrediente segreto: piccolo consiglio ai lettori

Il mio piccolo ingrediente segreto é darsi da fare per cambiare le cose che puoi e lasciar perdere quelle per le quali non puoi fare assolutamente niente. Sono molte le cose che si possono scegliere nella vita ed allora concentriamoci su quelle. Non adattiamoci ad uno stile di vita che non é il nostro solo perché molti lo fanno. Io ho cambiato la mia vita e tutt’ora sto continuando a farlo. Prima vivevo in una grande città sempre di corsa da una parte all’altra senza mai tempo per la mia figlia e per le mie passioni. Ora vivo in un piccolo centro, la mia passione é diventata il mio lavoro e trascorro moltissimo tempo con mia figlia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *